Close

Gran parte delle persone che, come me, hanno deciso di dedicare la propria vita all’artigianato, non l’hanno fatto solo per ragioni di carattere economico, a seguito di approfondite ricerche di mercato, ma soprattutto in nome di quella passione e di quel sincero entusiasmo per il proprio mestiere, per la materia e per la pura creatività. Acquistare un capo handmade contribuisce a sostenere le piccole attività locali, invece che le grandi aziende multinazionali. Il lavoro dell’artigiano consiste nel recuperare il più possibile i materiali, cercando di ridurre al minimo gli scarti, guadagnando sul risparmio e non sprecando nulla. In quest’ottica, creo abiti con l’obiettivo che durino nel tempo, senza limiti di stagionalità.  

Prima di essere una stilista, sono soprattutto la mamma di due splendidi bimbi, Gabriel e Alice. Sono una ragazza vivace, solare e dinamica. Mi sono sposata subito dopo la nascita del mio primo figlio, Gabriel, trovandomi all’improvviso mamma e moglie a tempo pieno. La cosa inizialmente mi piaceva, ma non mi faceva sentire completa. Nella mia vita ho sempre lavorato, ho avuto molte esperienze professionali, che mi tenevano sveglia anche di notte, concedendomi poche ore di libertà settimanali. Questo cambiamento di ritmo mi ha quindi un po’ destabilizzata…ho così deciso di iniziare a studiare moda e le tecniche del cucito. 

 

Sono nata in Romania e il folklore del mio Paese è probabilmente il più vario dell’intera Europa, con una ricca tradizione alle spalle. Sono sempre stata affascinata dalla consuetudine di “cucirsi il proprio abito” a mano e su misura. Quando ero bambina, trascorrevo la domenica a ricamare per ore i bordini degli abiti o a filare la lana. Mia nonna è sempre stata una buona insegnante…non solo per me, ma per tutto il quartiere. 

 

Gran parte delle persone che, come me, hanno deciso di dedicare la propria vita all’artigianato, non l’hanno fatto solo per ragioni di carattere economico, a seguito di approfondite ricerche di mercato, ma soprattutto in nome di quella passione e di quel sincero entusiasmo per il proprio mestiere, per la materia e per la pura creatività. Acquistare un capo handmade contribuisce a sostenere le piccole attività locali, invece che le grandi aziende multinazionali. Il lavoro dell’artigiano consiste nel recuperare il più possibile i materiali, cercando di ridurre al minimo gli scarti, guadagnando sul risparmio e non sprecando nulla. In quest’ottica, creo abiti con l’obiettivo che durino nel tempo, senza limiti di stagionalità.  Quando si comprano capi fatti a mano, si instaura una relazione diretta con chi ha disegnato e realizzato quel prodotto, sostenendo quindi il suo lavoro. Al giorno d’oggi, comprare online è comodo, andare in un grande magazzino è economico, ma entrare in una bottega è magico: il cliente assiste con i propri occhi, sin dall’inizio, alla creazione del proprio capo, scegliendone la personalizzazione, toccando con mano i materiali. E il risultato finale è sempre unico ed esclusivo.